Mr Fabrizio RootsAndCulture Lagana' website

Welcome

Username or Email:

Password:




[ ]
DOCTOR ALIMANTADO - KINGS BREAD

DOCTOR ALIMANTADO - KINGS BREAD

Posted by  fabrizio
doc.jpg
Doctor Alimantado è uno dei pochi produttori e cantanti giamaicani a lasciare il segno nella cultura e nella politica discografica dell'isola.
Nato a Kingston Jamaica comincia a lavorare come Dj nel sound system di Coxsone Dodd 'Downbeat Studio One' e nel 'Lord Tippertone'. Durante
una delle prime serate dal vivo, King Stitch non volle cantare sul sound perchè impegnato alla costruzione di un big chalice, e quindi fu da solo sulla scena, prese il microfono e cominciò a cantare suscitando un vero terremoto musicale. Il periodo in questione era la fine degli anni '60, la curiosità delle sue liriche, tutte improntate sulle problematiche di come fossero trattati i Rasta, il rimpatrio in Africa, le ingiustizie sociali e chiari riferimenti religiosi verso l'adorazione per Jah Rastafari.
Il passo verso la registrazione in studio di alcune delle sue complete liriche pungenti fu quasi immediato.
Alll'inizio si faceva chiamare sotto diversi nomi come Winston Prince, Youth Winston o ancora Winston Cool e Winston Scotland, e fu molto astuto ed attento ai tranelli che incontrava sul suo cammino musicale, avendo registrato pochi singoli in Giamaica e dei quali non se ne trovano più traccia, forse avendoli registrati solo per il mercato internazionale e non per il mercato
discografico interno sull'isola.
Doctor Alimantado, tra l'altro è uno dei pochi cantanti che non si è fatto sfruttare dai produttori più o meno incalliti, è stato sempre guardingo e fiutava sempre il rischioso compito di cantare e registrare canzoni senza sapere che fine facessero. L'unico incontro che ricorda con molto piacere fu quello con Lee 'Scratch' Perry quando lo aiutò a comporre e a produrre la canzone 'Best Dressed Chicken In Town', titolo dal quale verrà intitolato il suo primo album uscito nel 1978, una sorta di compilation di canzoni registrate in vari studi
e prodotte da altrettanti produttori durante il periodo che va dal 1973 al 1976, segnalandovi 'Just The Other Day', 'Unitone Skank', 'Can't Conquer Natty Dreadlocks' e 'Ride On'.
Inizialmente il suo genere era abbastanza aggressivo dal punto di vista vocale, ma versatile cambiando a volte il suo stile standard, cantando delle canzoni lovers degne dei più famosi cantanti giamaicani. Nel 1976 arrivò a Londra invitato da Chris Lane, produttore e proprietario dell'attuale etichetta inglese 'Fashion Records', per cercare di coinvolgerlo nella fondazione della famosa etichetta Greensleeves Records, ma imsieme ad altri personaggi quali John Mc Gillivray e Dave Hendley non riuscì a condividere l'esatte suddivisioni delle percentuali sull'eventuale proprietà discografica.
Deluso per la breve esperienza londinese, Alimantado riesce ugualmente a fondare le sue due etichette discografiche indipendenti come 'Ital Sound' e 'Vital Food' e a stabilirsi nel Regno Unito per lungo tempo.
Nel 1979 registra nell'ordine il suo secondo album, cambiando totalmente genere e paragonato al precedente, è senza dubbio un ottima produzione da tutti i punti di vista, qualitativo, tecnico e preciso nel mixaggio. Il titolo è 'Kings Bread', una bella copertina, peccato solo in bianco e nero, e da una sua spiegazione sull'accaduto mi raccontò a Londra nel novembre 1992, che lui aveva incaricato un ragazzo per la stampa della copertina, infatti era a colori originariamente, ma non si fece più vedere, quasi fossesi dissolto nel nulla e il disco venne stampato ugualmente in bianco e grigio, dove s'intravvedono campi di Kings Bread, una delle tante qualità di erba esistenti sull'isola giamaicana.
La registrazione di quest'album avvenne presso il Channel One Studio, con musicisti di alta professionalità come Sly Dunbar alla batteria, due dei tre membri dei 'Roots Radics' con Eric 'Bingy Bunny' Lamont alla chitarra e Errol 'Flabba' Holt al basso ed una sezione fiati con Bobby Ellis, Vin Gordon e George 'Deadly Headly' Bennett con i quali raggiunge un ottimo affiatamento.
Il disco inizia con 'Just Because A Bit Of Bread' una canzone che lamenta la povertà
dilagante della società, segue con 'Marcus Garvey School' un tributo ad uno dei più famosi ed importanti eroi giamaicani come Marcus 'Moziah' Garvey, accompagnata dalla voce e dai cori di Marcia Henry, la canzone 'Babylon Let I Go' è una splendida melodia dove la sezione fiati colpisce l'ascolto attraverso pregievoli tocchi insieme a 'Mama Mama', una canzone dedicata alla madre per i suoi consigli di vitale importanza, ed accompagnata ai cori dagli Heptones.
La perfetta ritmicità della band rende l'ascolto del disco molto più ricco e profondo, miscelati dai continui sbalzi di velocità effettuati dalla stessa durante la registrazione in studio.
Non è mai monotono, con la canzone 'Jah Love Forever' la stessa sezione fiati prende il sopravvento sugli altri strumenti risaltandone la melodia ed il messaggio per Jah.
L'amicizia stretta a Londra nel 1976 con l'area punk londinese e più precisamente con uno dei più importanti gruppi del genere come i "Clash" con Joe Strummer, purtroppo anche lui scomparso, influenzerà il suo stile specialmente nella canzone 'Jah Loving
Feeling', ripresa da una vecchia canzone registrata per Lee Perry al Black Ark Studio intitolata 'Ride On', la precedente molto lenta e musicalmente scarna, mentre la seconda meglio arrangiata e con 'Zion Steppers' dalla ritmica profonda e dal sound tipicamente detto 'militant style'.
Con 'Conscious Man' Alimantado prende come base il ritmo di una canzone storica di Horace Andy 'Fever' ed esalta l'anima conscious dei rasta, mentre invece con la dolce melodica ballata classica con 'Find The One' ci si avvia alla conclusione del Lato B dell'album, con una voce nitida e melodica propriamente del genere lovers che completa così i suoi vari stili musicali, tutti racchiusi in quest'ottimo lavoro ed accompagnato anche dalle voci degli Heptones che rendono molto più morbido l'ascolto con i loro cori sporadici durante le due canzoni citate.
Il sax di George 'Deadly Headly' Bennett completa la canzone in un successo che tocca dritto al cuore e all'anima per il suo stile trainante e coinvolgente. Con 'Oh This World', vuole dare ancora una speranza al mondo, di sognare, di sperare in un mondo nuovo, giusto, senza più nessuna ingiustizia, e confermare uguali diritti per tutti, con una ritmicità dove sia la chitarra solista di Winston 'Bo Pee' Bowen e le percussioni di Herman 'Bongo' Davies rendono la canzone quasi un inno nyabinghi di stile africano.
Africa, si è parlato di Africa con Doctor Alimantado durante l'unico incontro che ho avuto con lui a Londra, parlando appunto di che cosa ne pensasse a proposito del reimpatrio nella madre terra, di cui tutti ne parlano, ma con pochi e rarissimi effettivi sviluppi, mi disse:
"Io vengo da una famiglia di rasta, mio padre si è battutto per questo. Io non abito più in Jamaica, ma solo nei paesi rasta. Per i rasta l'autorità della regina d'Inghilterra è nulla, l'autorità del governo giamaicano lo stesso è nulla, e la sola autorità riconosciuta è quella dell'Etiopia con la figura di Haile Selassie HIM. Quando il reggae è diventato popolare nel mondo, molti cantanti ed artisti sono partiti per l'estero dove si sono perduti nell'affannosa e disperata ricerca di soldi. Quando ti trovi fuori dall'isola e vuoi ritornare, devi sapere
che a causa dell'invidia, t'aspettano le armi, anche perchè loro pretendono qualcosa da te sempre. In Europa ti aspetta il sistema, in Africa ti aspetta la malaria, dunque che fare? ho scelto definitivamente l'Africa".
Dal 1999 Doctor Alimantado si è trasferito in Gambia, regione occidentale dell'Africa, e più precisamente nella città di Serekunda, ed ora dalle ultime notizie in mio possesso si fa chiamare solamente 'Ras Tado' e già stà costruendo il suo nuovo studio di registrazione.
Aspettiamo cosa ci risvelerà dalla madre terra, un nuovo sound tutto nuovo o un reggae melodico dolce come 'Kings Bread', a Mr. Thompson un augurio di cuore di buon lavoro.


DOCTOR ALIMANTADO - ITALS BREAD - ITAL SOUNDS 1979


TRACKLIST:

Just Because A Bit Of Bread
Marcus Garvey School
Babylon Let I Go
Jah Loving Feeling
Jah Love
Forever
Mama Mama
Conscious Man
Zion Steppers
Find The One
Oh This World


LAN_COMMENTS (0) printer friendly create pdf of this news item
0 LAN_COMMENTS


e107 Italian Team 2009
This site is powered by e107, which is released under the terms of the GNU GPL License.
Privacy policy and cookies
This site use cookies in order to make it more interactive and user-friendly. If you want more informations on treatment of personal data, see our privacy policy.

If you accept cookies on your computer click on the button below and this notice will not be shown. If you do not accept, you will browse the site with no limitation, but will be warned about the use of cookies and this notice will always be visible.